nonnonuvola

Vai ai contenuti

Menu principale:

        Anima immortale

Credere che sia chimica
meccanismo o alchimia
Temiamo che il tempo in fretta scappi
eppure ci attraversa tanta  luce
e noi non la vediamo.
Dove sei mia luce forse oltre la  collina
oppure oltre il sole.
Sei un ombra riflessa sul grano spettinato,
sull’orizzonte.
Quando ti  rivedro’
da lontano mio piccolo paese.
E’ da tanto tempo che sei ancora lì
pronto per un'altra pagina.
Io pazzo  sventato a pensare
di scappare uscire in pieno lock down.
E vederti da lontano al caldo vento  
a volte è necessario pensare
a  alberi secchi e ombre
che come mani caldissime accolgono
i lucenti forestieri che camminano
per tanti chilometri su questi
cieli lucenti e avventurosi.



  Macerie Umane
Dedicata all’aborto

Ira.
Rancore.
Cecità.
Impotenza.
Il pugno rabbioso
spacca il vetro.
Brama i frammenti.
La mano ferita sanguina.
Cade caldo, rosso e vivo sangue.
Sangue.
È un filo vermiglio
che raccoglie tutta la violenza
della crudeltà umana.
Aborti. Aborti. Aborti.
Camminiamo su macerie umane.
Bambini sacrificati
per acquistare il successo,
per sopravvivere come macchine,
per glorificare le proprie sporche mani.
Per adorare il Diavolo,
per continuare a spargere sangue.
Genocidio di innocenti
che ci regala macerie umane.
Corpi frantumati, dilaniati, squartati.
Grembi mortalmente feriti.
Anime infettate dalla crudele indifferenza.
Le mani dell’umanità scavano,
cercano disperate.
Ma non c’è più niente.
Solo una montagna
di macerie umane.

Poesia di  Elettra Pierelli  
Opera finalista al concorso di poesia  

concorso Dante Bus  2022

Un giornalista che rischia
in prima persona
per informare,
un coraggioso interprete
della verità.
Franco Fracassi

 
Torna ai contenuti | Torna al menu